Giovanni Cedrone

ASSOCIAZIONE ITALIANA GIOVANI PER L’UNESCO

Giovanni Cedrone

CONSIGLIO DI VIGILANZA

Sono nato a Roma 37 anni fa. Mi sono laureato all’Università La Sapienza con il massimo dei voti con una tesi in Storia Moderna su “La Rivoluzione Americana”. Dopo una breve parentesi ai Musei Capitolini, inizio ad occuparmi di giornalismo. Giornalista professionista dal 2012, comincio la mia carriera come Ufficio Stampa della Giunta regionale del Lazio dal 2010 al 2013 dove scrivo anche per la rivista Lazio Informazione. Vincitore della Borsa di studio Mario Formenton, entro nella redazione del sito Repubblica.it e scrivo soprattutto di politica, scuola, tecnologia, esteri. Sempre nell’ambito delle attività del quotidiano La Repubblica ho gestito il sito “La Repubblica delle Idee”, dedicata alla manifestazione annuale a cura del quotidiano.

Mi occupo anche della redazione dei libri celebrativi dei 40 anni del quotidiano di via Solferino usciti nel 2016. Ho fatto parte della redazione del programma web “The Innovation Game”, condotto dal giornalista Riccardo Luna. In seguito ho fatto parte dell’ufficio stampa del Partito Democratico Sanmarinese e del movimento Lista Marchini in corsa per le elezioni comunali di Roma nel 2016. Ho collaborato ancora con il quotidiano La Repubblica curando le pagine degli eventi dell’inserto culturale Robinson e ho scritto di cultura e spettacoli per il magazine online Roma Italia Lab. Dal 2018 scrivo sul quotidiano di attualità sanitaria “Sanità Informazione” e dal 2020 curo la comunicazione dell’Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione di Roma. Appassionato di teatro e di libri antichi, faccio parte dell’Associazione Italiana Giovani per l’Unesco dal 2016.

Francesco Blasi

ASSOCIAZIONE ITALIANA GIOVANI PER L’UNESCO

Francesco Blasi

CONSIGLIO DI VIGILANZA

Creativo virale, appassionato di nuove tecnologie, social media e giornalismo.
Laureato in Scienze della Comunicazione sociale, ha conseguito due Master in “Public & Parliamentary Affairs” e “Progettazione e Comunicazione per i Patrimoni Culturali”.
Docente, formatore e consulente di aziende ed enti, progettista culturale, Communication manager.
Ha fondato la web & communication agency Sud’Altro Consulting e la Sofware Agency Creativa a Potenza.
Membro del consiglio di Amministrazione della Società Consortile RIISI.
Dal 2018 ha lavorato presso la Fondazione Matera-Basilicata 2019 come Coordinatore della Comunicazione Visiva aiutando a sviluppare la comunicazione di tutti gli eventi dell’Anno di Matera 2019 Capitale della Cultura.
Consulente per la Comunicazione del Gruppo Meridiana Italia, HCM srl.
È giornalista pubblicista, Co-Direttore della testata periodica “X100 Magazine”, autore della pubblicazione e dell’itinerario culturale “Sulle Tracce di Francois Lenormant- Taccuino di Viaggio”.

È impegnato nel mondo dell’associazionismo, promotore e coordinatore di progetti didattici. Ha ricoperto il ruolo di referente della Comunicazione Nazionale presso l’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO.


 

Francesco Blasi is a ‘viral creative’, who is passionate about new technologies, social media and journalism.
After graduating in Sciences of Social Communication, he gained two Master’s Degrees in “Public & Parliamentary Affairs” and “Planning and Communication for Cultural Heritage”.
He works as a teacher, a trainer, a cultural planner, a communication manager and an advisor for several companies and bodies.
Francesco founded the web and communication agency “Sud’Altro Consulting”, which is based in Potenza.
He is a registered freelance journalist, co-director of the magazine “X100 Magazine”, author of the book and of the cultural itinerary “Sulle Tracce di Francois Lenormant- Taccuino di Viaggio”.
Francesco is engaged in associations and he disseminates and coordinates educational projects. He is the contact person for the National Communication of UNESCO Youth Association.

He lives in Basilicata, which he loves very much along with its villages and hamlets. He likes practicing sports and reading historical novels.

Alessandra Feola

ASSOCIAZIONE ITALIANA GIOVANI PER L’UNESCO

Alessandra Feola

COORDINAMENTO NAZIONALE

Laureata in International Relations alla LUISS Guido Carli, lavora come consulente esperta in progettazione e gestione progetti europei e assistenza tecnica alla PA negli ambiti dello sviluppo locale, imprenditorialità e cultura. E’ assistente alla ricerca per la cattedra di Politiche dell’Unione europea presso il Dipartimento di Scienze Politiche della LUISS Guido Carli e Consigliere comunale a Golfo Aranci (SS) con delega alla Cultura, Creatività e Innovazione.


She holds her Master’s Degree in International Relation at LUISS Guido Carli and works as consultant expert in planning and management of EU funded project and Techinical Assistance for PA in the field of local development, entrepreneurship and culture.

Research assistant of European Union Policies at LUISS Guido Carli University and Municipal Councillor in Golfo Aranci (SS) in charge of Culture, Creativity and Innovation.

Marco Cerverizzo

ASSOCIAZIONE ITALIANA GIOVANI PER L’UNESCO

Marco Cerverizzo

COORDINAMENTO GRAFICA

Giovane Art director presso Officina Rambaldi. Laureato in Disegno industriale, con oltre dieci anni di attività e progetti svolti. Ha maturato importanti esperienze nel campo della valorizzazione dei beni culturali. Designer ed esperto di allestimenti scenografici si occupa della comunicazione innovativa, di rendering, di ADV, di piani di comunicazione ambientali e di sviluppo web e app-device. Amante di contest professionali nell’intendo di accrescere il suo know how ha partecipato alle finali per la creazione di Widiba, banca online del gruppo MPS di Milano e al Premio Agol di Roma. All’interno della marchio Zerobarriere per il Comune di Matera ha sviluppato layout emotivi, sociali, innovativi per una fruizione accessibile in un’ottica di Design for all. Amante della sua terra la Basilicata, si diverte a sperimentare attraverso l’uso delle ultime tecnologie e del videomapping, divertenti piani di advertising virale.


 

Young Art director at Officina Rambaldi. Graduated in Industrial Design, with over ten years of activity and projects. He has gained important experience in the field of cultural heritage enhancement. Designer and expert in set design deals with innovative communication, rendering, ADV, environmental communication plans and web and app-device development. A lover of professional contests in order to increase his know-how, he participated in the finals for the creation of Widiba, online bank of the MPS group in Milan and in the Agol Award in Rome. Within the brand Zerobarriere for the City of Matera has developed emotional, social, innovative layouts for an accessible use in a Design for all perspective. A lover of his land Basilicata, he has fun experimenting through the use of the latest technologies and videomapping, fun plans of viral advertising.

Elena Girelli

ASSOCIAZIONE ITALIANA GIOVANI PER L’UNESCO

Elena Girelli

COORDINAMENTO ADOTTA UN PROGETTO

She received a master degree in arts management at University of Bologna (GIOCA Master Degree, School of Economics), which was then followed by a four-year term collaboration with the theatre production “Warum Warum” by director Peter Brook with actress Miriam Goldschmidt and musician Francesco Agnello on tour in Italy & Europe. In parallel, she was accounting for the international relationship development at an Italian contemporary art gallery. She developed art projects with international artists both in Italy and abroad, and improved the image of the gallery on an international level, among collectors and press. In 2012 she opted for an independent career as artist curator & project manager and worked along with emerging and established artists, among these the Argentine Artist Daniel González (New York, Berlin and Verona) and Studio Folder (Milan). She developed site-specific proejcts in collaboration with several established institutions, such as Fondazione Francesca Rava, Triennale di Milano; Fondazione La Fabbrica del Cioccolato, Ticino (CH); Marsèlleria, Milano; Galleria Valentina Bonomo, Rome; Diana Lowenstein Gallery, Miami; Studio La Città, Verona; Patrizia Pepe Factory, Prato; Verona Musei, Casa di Giulietta, Verona; Santo Spirito in Sassia, Rome; Ventura Lambrate Design Fair; Luminaria Festival, San Antonio, TX; Pinakothek der Moderne, Munich, Germany.
For several years she was editor for Voices of Contemporary Art, New York University, independent member of College Art Association, New York, member of the Emilia-Romagna committee of the Italian Youth Unesco Association and member of Routes4Youth programme of the Council of Europe (Alpine macro-area).

—————————————————————-

Dopo gli studi in Arts Management presso l’Università di Bologna (GIOCA, Scuola di Scienze Aziendali), inizia una collaborazione di quattro anni con il regista inglese Peter Brook per la produzione del play “Warum Warum” con l’attrice Miriam Goldschmidt e il musicista Francesco Agnello in tour in Italia e in Europa. In parallelo, è responsabile estero per una galleria d’arte contemporanea italiana e sviluppa progetti con artisti internazionali e cura le pubbliche relazioni della galleria con collezionisti e la stampa. Nel 2012 Elena Girelli sceglie di seguire, come project manager indipendente, artisti emergenti e affermati, tra i quali l’artista argentino Daniel González (New York, Berlino e Verona) e Studio Folder, Milano, e ha l’opportunità di collaborare allo sviluppo di progetti site-specific per le seguenti istituzioni e gallerie pubbliche e private: Fondazione Francesca Rava, Triennale di Milano; Fondazione La Fabbrica del Cioccolato, Ticino; Marsèlleria, Milano (Milano); Galleria Valentina Bonomo, Roma; Diana Lowenstein Gallery, Miami; Studio La Città, Verona; Patrizia Pepe Factory, Prato; Verona Musei, Casa di Giulietta, Verona; Santo Spirito in Sassia, Roma; Ventura Lambrate Fuorisalone Milano; Luminaria Festival, San Antonio, TX; Pinakothek der Moderne, Monaco, Germania.
In passato, ha ricoperto il ruolo di editor per Voices of Contemporary Art, New York University, è stata membro indipendente della College Art Association, New York, socio del gruppo Emilia-Romagna dell’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO e parte attiva del programma Routes4Youth del Consiglio d’Europa (macro-area alpina).

Josè Stancarone

ASSOCIAZIONE ITALIANA GIOVANI PER L’UNESCO

Josè Stancarone

COORDINAMENTO AREA SUD

Mi chiamo Josè Stancarone e sono nato il 18/04/1984 a Bari. Sono dottore di ricerca in matematica e lavoro attualmente come insegnante di matematica e fisica e come docente a contratto presso il Politecnico di Bari. Ho un’attitudine per la ricerca e la divulgazione scientifica che ho sperimentato in diversi progetti, scuole e a teatro. I miei campi di interesse sono la geometria differenziale e la fisica matematica. Sin da piccolo ho avuto problemi di apprendimento, che mi hanno portato ad iniziare la scuola direttamente dalla terza elementare e l’unica possibilità di riscatto sociale è stata la conoscenza e l’istruzione pubblica. Io conosco esattamente quale sia l’impatto che la formazione possa avere in un territorio difficile ed è mio obiettivo declinare tutto questo attraverso l’attivismo politico che ha contraddistinto gli ultimi nove anni della mia vita. Per questa ragione ho deciso di impegnarmi in AIGU.


 

My name is Josè Stancarone. I am a Ph.D in mathematics with an interest in differential geometry and mathematical physics. Actually I work as a teacher of mathematic/physic and as a temporary professor at the Polytechnic of Bari.
My attitude is the popularization of science, experimented by myself in several projects in schools and theatre.
Since childhood I had problems in learning, which led me to start school directly from the third grade and the only possibility of social redemption was knowledge and public education.
I know exactly what impact instruction can have in a difficult territory and it is my goal to decline all this through the political activism that has marked the last nine years of my life. For this reason I decided to commit myself to AIGU