AIGU CERCA NUOVI SOCI! Candidature aperte, unisciti a noi!

AIGU CERCA NUOVI SOCI! Candidature aperte, unisciti a noi!

Hai tra i 18 e i 35 anni e pensi anche tu che educazione e cultura siano i pilastri per lo sviluppo e il progresso del nostro Paese?

Sei convinto dell’importanza della promozione e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale d’Italia?
Hai entusiasmo e voglia di metterti in gioco in prima persona? Unisciti alla più grande associazione giovanile per l’UNESCO!

AIGU ha appena pubblicato bandi per la selezione di nuovi soci in tutte le regioni d’Italia.
Ecco le caratteristiche: i candidati, cittadini della Repubblica Italiana e di ogni altro Stato Membro delle Nazioni Unite, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, dovranno essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore e/o universitario ed essersi distinti per merito in ambito scolastico e/o accademico e/o professionale, nei campi dell’educazione, della scienza e della cultura.

Costituirà ulteriore titolo preferenziale la conoscenza di base del mandato dell’UNESCO ed esperienze pregresse nell’ambito del sistema delle Nazioni Unite (attività di ricerca e di studio, volontariato, tirocini, stage). In particolare, si ricercano candidati che possano dare il proprio contributo attivo nei progetti già in corso a livello nazionale (EDU, progetto didattico all’interno delle scuole e università, #Unite4earth, OceanNight, Italian Youth Forum).

La nostra Associazione cerca ragazze e ragazzi che siano entusiasti e inclini al lavoro di gruppo; figure attive nell’ambito scientifico/creativo/culturale.

Cerchiamo soci portatori di utopie, innamorati del proprio territorio e pronti a tutelarlo ed a valorizzarlo.

I nostri progetti rappresentano anche un momento formativo di alto livello per i più giovani che non hanno ancora sviluppato un indirizzo professionale preciso, ma che desiderano cimentarsi nelle sfide raccolte dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

I candidati selezionati saranno contattati, a mezzo email, dal Rappresentante Regionale dell’Associazione per lo svolgimento di un colloquio, le cui modalità verranno comunicate successivamente agli interessati.

I bandi per ciascuna regione sono scaricabili di seguito.

Bando UNESCO: Youth and Water security in Africa – dal 18 al 22 luglio

In occasione della Settimana dell’Africa, 18 – 22 luglio 2020, UNESCO chiama i giovani a partecipare alla discussione sulla crescita e lo sviluppo del continente Africano.

Lo fa incoraggiandoli a diventare più coinvolti nella ricerca, sviluppo, innovazione, impresa e partenariati affrontare i problemi di sicurezza idrica in Africa – in linea con gli obiettivi 5 e 6 dell’Agenda 2030 – tramite la pubblicazione dei vostri contributi.

UNESCO selezionerà alcuni articoli incentrati sulla “sicurezza idraulica e gestione della risorsa idrica e relativo impegno dei giovani in Africa” per la pubblicazione su riviste internazionali di settore.

INFO: https://en.unesco.org/news/call-proposals

Webcast #shareculture | Seguir virtute e canoscenza. Dialoghi sul sapere digitale | 25 giugno alle 18

Per il ciclo webcast #shareculture:

#AIGU #Basilicata “SEGUIR VIRTUTE E CANOSCENZA – Dialoghi sul sapere digitale” un momento di riflessione e confronto sul mondo della comunicazione digitale e della cultura, sulla trasmissione del sapere e sulle nuove frontiere digitali necessarie per far ripartire l’Italia.

Ospiti:

Massimo Bray – Direttore Generale Treccani

Vera Gheno – Sociolinguista e traduttrice, collaboratrice Zanichelli

Luigi Catalani – Bibliotecario, già Coordinatore nazionale Wikimedia Italia

Per AIGU, iIntroducono Antonio Libonati, Presidente, e Josè Stancarone, Coordinamento Area Sud. Modera Luigi Zotta, Rappresentante regione Basilicata.

Vi aspettiamo giovedì 25 giugno in diretta streaming sulla nostra pagina Facebook aigu.official!

L’Italia riparte da nuove idee: le tue! AIGU partecipa a QualeFuturo – Edizione straordinaria di Visionary Days

“Quale futuro” ci attende nel post covid?

È una domanda che ci sentiamo fare spesso. La verità è che non lo sappiamo. Possiamo ragionare, progettare e lavorare affinché ciò che verrà sia migliore di ciò che è stato.

“Quale futuro” ci attende nel post covid?

La verità è che non lo sappiamo. Possiamo ragionare, progettare e lavorare affinché ciò che verrà sia migliore di ciò che è stato.

Sabato 13 giugno al #VisionaryDays – la maratona digitale per elaborare idee e proposte giovanili, a cui hanno preso parte migliaia di ragazzi: ingresso gratuito ai luoghi della cultura per gli under 35 – il presidente #AIGU Antonio Libonati ha rilanciato la nostra proposta: nessun impedimento di natura economica può ostacolare il rapporto tra giovani e crescita culturale.

Un tassello all’interno di un puzzle molto più ampio. Continueremo a riflettere e ad elaborare proposte concrete, attraverso un percorso partecipativo che vedrà il suo apice nel prossimo Italian Youth Forum di Parma.

Come fare per ridurre le diseguaglianze generazionali, economiche, culturali, ambientali e sociali? Quali proposte concrete possiamo avanzare sul fronte dell’educazione, della cultura e della sostenibilità?

Abbiamo bisogno del tuo contributo! Contattaci sui nostri canali social e sul sito aiguofficial.it

Se davvero ci sarà un cambiamento, oggi più che mai abbiamo il dovere di provare ad esserci!

AIGU rilancia tre campagne UNESCO per i giovani, l’arte e la cultura

L’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO accoglie e rilancia le campagne UNESCO dedicate alla creatività e alla resilienza degli artisti e di tutto il settore culturale nel difficile periodo della pandemia di #COVID19. Lancia così tre campagne, dedicate in particolare ai giovani:

ResiliArt: artisti e operatori culturali che vogliono condividere la propria creatività sui social, bypassando l’assenza fisica e riproponendo le loro abitudini culturali, in un momento di stallo dovuto all’emergenza covid19

ShareOurHeritage & ShareCulture: pubblicare fotografie di un sito Patrimonio Mondiale

YouthofUNESCO: condividere le proprie storie con video o foto, collegandosi al link sul sito on.unesco.org/COVID19Story

Lettera aperta dell’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO con le proposte per il ‘dopo’ covid-19

L’emergenza ci ha spinto ad elaborare delle riflessioni e a formulare delle proposte che partono dal coinvolgimento giovanile e dalla cultura. Nessuna retorica, solo il nostro punto di vista sul ‘dopo’. Qui alcuni estratti della lettera aperta📜:

“Il momento difficile che il nostro Paese, e con esso il mondo intero, sta vivendo, ci spinge tutti a ragionare sul “dopo”. In tanti si stanno interrogando sul futuro dell’economia, del modello di sviluppo, dell’ambiente, della sanità, dell’istruzione. Un dibattito in cui pare però scomparsa dai radar la questione giovanile.

Dobbiamo scegliere: il ‘dopo’ passa dal sostegno dei settori produttivi ed economici e del sociale, ma questo deve avvenire senza lasciare indietro i giovani, a partire da una maggiore presenza giovanile nei tavoli tecnici in cui si delinea la exit stategy dall’emergenza.

E deve avvenire senza lasciare indietro il mondo della cultura. Per questo avanziamo due proposte concrete, che come giovani italiani che operano nel nome dell’UNESCO non possono che partire proprio dalla cultura.

La prima: usciamo dalla crisi attraverso la più grande iniezione di risorse nel patrimonio culturale italiano: i giovani. La seconda: accesso gratuito a tutti i musei e luoghi della cultura statale per i giovani sotto i 35 anni. Gratuità, innovazione, sperimentazione e sostenibilità possono essere l’antidoto contro il virus delle disuguaglianze culturali ed educative in tutte le fasi del “dopo” emergenza.

Oggi più che mai è necessaria la ricostruzione della dimensione pubblica per scongiurare l’aumento delle disuguaglianze e per stimolare anche il settore privato a dare il suo contributo nella stessa direzione. Noi ci crediamo.”📝

Antonio Libonati✒️
Presidente Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO